Cerca

Pene Circonciso

pene circonciso

Un pene circonciso ha subito la rimozione del prepuzio, una parte dell’organo genitale maschile che ha il compito di ricoprire il glande.

La circoncisione maschile è una procedura medica che viene fatta di frequente, spesso svolta dopo poco tempo dalla nascita del bambino. In realtà, anche gli adulti possono farsi circoncidere. Ma accade con meno frequenza.

Al giorno d’oggi, le persone subiscono una circoncisione pene non solo per motivi di salute. Ma anche per ragioni religiose, culturali e personali.

In generale, un pene circonciso può portare molti più benefici, che rischi. Ma difficilmente un medico raccomanda di avere un pene circonciso.

Come avviene la circoncisione

L’urologo e il pediatra possono eseguire la circoncisione.

Quando è svolta su dei bambini neonati, gli operatori prepareranno il bambino intorpidendo il pene con un anestetico. Una volta che la medicina ha iniziato a fare effetto, l’operatore sanitario svolgerà la circoncisione del pene in questo modo:

  • mette il bambino di schiena e trattiene dolcemente i suoi arti in modo che non si muovano durante la procedura
  • pulisce il pene
  • separa il prepuzio dalla testa del pene
  • usa il bisturi per rimuovere il prepuzio

Terminata l’operazione non servono punti di sutura per chiudere il prepuzio circonciso.

Per gli adulti, circoncidere il pene segue lo stesso identico procedimento. L’unica differenza è che alla fine, una volta finito di tagliare il prepuzio, il medico può usare dei punti solubili o della corrente elettrica per cauterizzare.

Tipi di circoncisione

Esistono tre tipi diversi di modi per circoncidere il pene e includono:

  • Morsetto Gomco: il metodo più comune, con una pinza avviene la separazione tra testa e prepuzio ed evita il sanguinamento
  • Morsetto Mogen: con dei morsetti espongono la punta del pene e rimuovono il prepuzio
  • Dispositivo Plastibell: viene inserito un anello di plastica prima di rimuovere il prepuzio e poi favorire una migliore igiene della zona

Un pene circonciso fa male?

Come ogni intervento, la circoncisione al glande potrebbe far male. Ma durante e dopo l’operazione, l’anestesia e gli antidolorifici possono alleviare il dolore e il disagio provato.

Quanto dura una circoncisione completa

Un pene viene circonciso all’incirca in venti minuti.

Rispetto ai bambini e ai neonati, un intervento circoncisione sulle persone adulte può durare più a lungo.

Vantaggi circoncisione

Alcune ricerche suggeriscono che avere un pene circonciso può portare a diversi vantaggi. Ad esempio, essere circoncisi facilita la pulizia della zona intima, soprattutto quando si è piccoli.

Inoltre, il taglio del prepuzio riduce il rischio di contrarre determinate malattie, come:

I rischi della circoncisione

La circoncisione maschile è un’operazione di routine, quindi raramente presenta delle controindicazioni.

Tuttavia, come ogni intervento chirurgico, ci possono essere dei minimi rischi, come ad esempio:

  • problemi di anestesia
  • sanguinamento
  • infezioni
  • dolore
  • taglio del prepuzio non corretto
  • irritazione alla punta del pene 
  • stenosi del meato
  • meatite

In ogni caso, un pene circonciso non influisce in nessun modo sulla fertilità della persona.

Qual è il tempo di recupero da una circoncisione

Di solito un bambino si riprende dopo un intervento di questo tipo entro dieci giorni.

Mentre il pene circonciso guarisce, può apparire gonfio e arrossato. Per gli adulti invece il tempo di recupero è più lungo. Ma nella maggior parte dei casi, entro due settimane dovresti essere totalmente guarito.

Picture of Dott. Vincenzo Maria Altieri
Dott. Vincenzo Maria Altieri

Il Dott. Vincenzo Maria Altieri, Urologo-Andrologo, svolge la sua attività in Lombardia, principalmente nella provincia di Bergamo.

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Prenota una visita

    Selezionare la sede